Crea sito

Progetto "Mariposa"

NASCE A CASTIADAS LA SCUOLA “MARIPOSA”
La prima Scuola di Lingua e Cultura Italiana del Sarrabus

Il Comune di Castiadas si arricchisce della nuova e pregevole realtà culturale, che si sta realizzando mediante l’attuazione di un progetto mirato alla valorizzazione dell’ “italianità” e rivolto a quanti, residenti all’estero e non, siano interessati ad apprezzarla, attraverso il godimento  delle specificità storiche e socio-economiche castiadesi.

“All’attuazione del progetto – spiega l’ideatrice e docente di Inglese Alessandra Usàla, castiadese d’origine e saronnese d’adozione,  si sta giungendo attraverso l’apprezzabile sforzo congiunto di personalità istituzionali di rilievo: dall’amministrazione comunale di Castiadas, con particolare impegno del Sindaco dott. Quintino Sollai, a rappresentanti delle istituzioni scolastiche, quali la Dirigente degli istituti comprensivi di Villasimius e di Castiadas, dall’Assessore Mauro Enrico Vargiolu per la pubblicizzazione dell’iniziativa, all’Assessore Gianluigi Molinari che ha  espresso la propria disponibilità. Si vuole qui ricordare il supporto di svariate agenzie di servizi ausiliari coinvolte, quali quelle educative ed in particolare, quelle dei servizi turistici legati alle attività sportive e ludiche, primariamente rappresentate da palestre comunali, da attività sportive garantite dall’Aviosuperficie del Signor Paolo Contini ma anche dall’attività culturale della pubblica biblioteca. E sottolineando, per finire, anche la opportunità di contattare e di coinvolgere Don Lugi Grecu, parroco di Castiadas che sempre si è reso disponibile nell’aggregare la popolazione castiadese in attività utili alla cittadinanza.

“E’ opportuno evidenziare – prosegue la Sig.ra Usàla - la peculiare caratteristica della reiterabilità del progetto in questione, per come concepito. Aspetto non irrilevante ai fini dell’ottenimento di finanziamenti regionali auspicati, per la sostenibilità dell’operatività formativa, nella prospettiva di futuri ampliamenti della dimensione di mezzi e di risorse umane specialistiche, che potranno essere coinvolte”.

La validità oggettiva di un siffatto progetto va compresa alla luce della necessità di rilancio dell'immagine del nostro Paese a livello internazionale, in un momento di recessione economica globale, e d'altro canto dal ruolo strategico che, ai fini di tale rilancio, potrebbe assumere la grande presenza di italiani all'estero, da diverse generazioni, i quali , con il loro operato, stanno dando e vogliono continuare a dare in questo momento, una immagine  dell'Italia migliore di quella che la stessa Italia sta offrendo di sé stessa all'estero.

Questo è il motivo per cui sta emergendo, nell'ambito delle comunità e associazioni italiane europee ed extraeuropee, il bisogno e, dato il momento storico contingente, l'orgoglio, di riappropriarsi dei più tradizionali valori della cultura italiana : tale desiderio viene sempre più spesso  espresso attraverso la richiesta per i giovani italiani, nati all'estero, di sempre più frequenti scambi culturali con l'Italia, attraverso l'ottenimento di borse di studio per il completamento di studi universitari o post-universitari in Italia o, semplicemente, mandandoli a soggiornare in località turistiche italiane per brevi periodi di vacanza-studio.

Il positivo processo del classico “passaparola” dai genitori italiani all'estero ai loro connazionali ingenera molto spesso il desiderio in questi ultimi di accostarsi a loro volta all'Italia per conoscerne ed apprezzarne le tradizioni artistico-culturali ed eno-gastronomiche, nonché le ricchezze paesaggistiche, associato alla volontà esplicita di auto-coinvolgersi negli usi e costumi della gente italiana , esprimendosi nella lingua italiana, parlata e scritta.

Da tutto quanto sopra è evidente che la Sardegna, e in particolare Castiadas, possiede tutti i requisiti per rispondere con successo ad una grande sfida del mercato internazionale del turismo.